Il recente Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, emanato in data 03/11/2020 e in vigore da venerdì 06/11/2020, introduce misure di contenimento del contagio differenziate in base al livello di rischio delle singole realtà territoriali. Il Piemonte è tra le Regioni nelle quali il rischio è considerato più elevato (Zona Rossa) e, dunque, ad essa si applicano le condizioni più restrittive previste dalla normativa.

Pertanto, ad essa si applicano le seguenti restrizioni:

  1. è vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dalla Regione, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute (art 3, comma 4, lettera a).
    Le prestazioni psicologiche, logopediche e di terapia di neuro e psicomotricità sono “motivi di salute” sufficienti a giustificare gli spostamenti dei clienti del professionista.
  2. è vietato ogni spostamento con mezzi di trasporto pubblici o privati, in un Comune diverso da quello di residenza (art 3, comma 4, lettera b). Anche in questo caso,  le prestazione professionali sanitarie costituiscono “motivo di salute” per i clienti. Pertanto, in questo caso, gli spostamenti sono consentiti.

Sia nel caso 1) che nel caso 2) è obbligatorio munirsi di autodichiarazione da rilasciare alle Forze dell’Ordine in caso di controllo. Nella stessa potrà essere riportato “motivi di salute”.

Vi invitiamo a utilizzare il modello editabile presente sul sito del Ministero dell’Interno a questo indirizzo https://www.interno.gov.it/sites/default/files/2020-10/modello_autodichiarazione_editabile_ottobre_2020.pdf